Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Postato da on ott 15th, 2009 e file sotto Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Danza rituale aborigena

Danza rituale aborigena

Secondo l’antropologo australiano Peter Mc Allister, l’uomo preisterico sarebbe stato nettamente superiore, da un punto di vista fisico e atletico, all’individuo medio di oggi. Nel suo libro “Manthropology” e in un intervista rilasciata all’Università di Cambridge, Mac Allister sostiene che gli aborigeni preistorici avrebbero potuto battere l’atleta giamaicano Usain Bolt, che l’anno scorso a Pechino ha stabilito il record mondiale dei 100 metri raggiungendo una velocità di 42 Km/h. L’impronta di un cacciatore preistorico  mostra infatti che questo nostro antenato correva a 37 Km/h, ma secondo l’antropologo, con l’allenamento, le attrezzature e le condizioni di un corridore di oggi, avrebbe potuto toccare i 45 Km/h. Dalle sue ricerche emerge inoltre che alcuni Tutsi ruandesi, durante i riti di iniziazione, saltavano fino a 2 metri e mezzo di altezza, e che una donna di Neanderthal avrebbe potuto agilmente avere la meglio a braccio di ferro su Arnold Schwarzenegger. Altri esempi mostrano impietosamente che quello di oggi è, “senza se e senza ma, l’uomo peggiore della storia”. Questo declino e questo indebolimento fisico sarebbero dovuti al fatto che ci siamo adattati a uno stile di vita sempre più passivo, in particolare a partire dalla rivoluzione industriale.

Fonte il Messaggero.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta