Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Italia: vizi vs. virtù

Postato da on feb 3rd, 2010 e file sotto Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

a cura di Valeria Torre

bil.Quando si parla dell’Italia all’estero si resta stupiti nello scoprire che, per una terra che è stata la patria di Dante, di Michelangelo, di grandi rappresentanti della cultura di tutti i tempi, l’immagine predominante sia quella del “paese dove si mangia bene”, e considerando che ormai la Cina rivendica per sé il ruolo di inventore degli spaghetti, anche da questo punto di vista resterebbe ben poco del nostro paese nell’immaginario degli stranieri, probabilmente la pizza e la “pummarola’n coppa”. Questo nell’ipotesi fortunata di trovarsi a conversare con qualcuno che abbia una particolare passione culinaria, perché altrimenti le cose andrebbero diversamente, probabilmente salterebbero fuori le varie mafia, camorra, ‘ndrangheta; senza considerare che negli ultimi tempi, all’elenco delle nefandezze italiane, si sono aggiunte anche gli scandali nati dalle vicende private e non dei nostri politici..in questo caso, senza dubbio nulla di cui andare fieri..ma di fronte ad un Beppe Grillo che si prende la briga di andare fino in Inghilterra per rendere pubbliche le brutture italiane, come, poi, ce ne fosse bisogno; viene da chiedesi come mai, invece, passino inosservate iniziative di alto valore umano e sociale.

Qualche giorno fa è stato lanciato al telegiornale l’annuncio relativo ad un progetto italiano per il riciclo della plastica in Africa; sulla base di questa idea la plastica, principale fattore di inquinamento nel continente africano, verrebbe riutilizzata per la creazione di panetti utili per la costruzione del manto stradale, dando così, allo stesso tempo, risposta a due problemi diversi: quello delle infrastrutture necessarie per la comunicazione e i trasporti, e quello dei rifiuti. Tuttavia, facendo una rapida ricerca su internet, ci si può rendere conto di come la notizia sia praticamente irreperibile, non una parola sulla progettualità italiana; mentre impazzano gli articoli relativi allo spettacolo durante il quale Grillo ha presentato all’Inghilterra “Tutto il meglio del peggio italiano”, ma in fondo fra i pregi italiani vi è anche lo spirito di autocritica; ben venga, quindi, la satira di un Grillo, ma che sia affiancata da un adeguato riconoscimento delle eccellenze italiane.. perché ce ne sono..


Leggi Ancora

Lascia una risposta