Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Xam mini car: 100 km con un litro

Postato da on giu 17th, 2011 e file sotto Hi-Tech. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il caro benzina in questo storico-economico nel nostro Paese incide pesantemente sulle tasche degli italiani. Sarebbe un sogno poter percorrere 100 km con un litro di benzina, vero? Sembra ormai possibile. Un team di studenti del Politecnico di Torino ha progettato  un prototipo di automobile superrisparmiosa, battezzato Xam, che significa Extreme Automobitive Mobility. Il progetto è pensato dall’inizio alla fine all’insegna del rispetto dell’ambiente. La mini city car è realizzata con materiali ultrallegeri e riciclabili: fibra di lino rinforzata con resina di pino. È leggerissima, pesa 193 chilogrammi, è lunga 2,8 metri (poco più di una Smart), larga 1,3 e alta 1,28 metri. Trasporta due persone. Ovviamente l’alimentazione è ibrida, elettrica e a benzina, trasformabile a etanolo. Gli interni sono tutti all’insegna dell’hi-tech: schermo touch screen, Gps, e il dispositivo e-Call, per ricevere assistenza immediata da qualsiasi parte dell’Unione Europea. Per mettere a punto il prototipo hanno lavorato per circa nove mesi una trentina di studenti provenienti da diverse specializzazioni di Ingegneria e Architettura. Il progetto è costato 500mila euro, in maggioranza provenienti dagli sponsor e in parte messi a disposizione dalla Comissione fondi progettualità studenti dell’istituto accademico.

In occasione della Shell eco-marathon, una competizione fra prototipi innovativi e compatibili realizzati da studenti da tutta Europa, la Xam ha girato a una velocità media di 30 km all’ora, consumando mediamente un litro ogni 100 km, alterando soste e ripartenze, riproducendo un vero e proprio uso quotidiano nel traffico urbano. Inoltre ha anche ricevuto un premio, il Design Awards per aver trovato il miglior compromesso fra performance, aspetti tecnici, stilistici e integrazione di tutti i sottosistemi.


Leggi Ancora

Lascia una risposta