Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Dopo pannolini bio, le mutande elettroniche

Postato da on apr 27th, 2010 e file sotto Hi-Tech. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

anziani3

Dall’Australia arrivano le mutande elettroniche, l’ultima novità per i casi di incontinenza.
Per quanto ad una prima impressione possa sembrare un’invenzione inutile ed ingombrante, a ben rifletterci, bisogna ammettere che nella maggioranza dei casi tutte le persone, prima e poi si trovano a fare i conti con con questo inconveniente. Del resto chi è che da bambino non ha mai sognato di andare al bagno durante la notte e poi si è svegliato tutto bagnato? E da anziano? Beh personalmente non posso rispondere, ma questo è uno dei fenomeni più comuni della terza età. Il problema spesso è aggravato dal fatto che la persona non ha la possibilità di comunicare l’accaduto a chi si prende cura di lui, costretto a rimanere bagnato e sporco a lungo; il piccolo incidente lede la sua identità.
Ci ha pensato l’Australia, che ha immesso in commercio la Mutanda elettronica; si tratta di una simbox inserita nelle mutande che trasmette le letture, effettuate da un sensore di umidità, tramite una rete wireless, avvisando istantaneamente, gli operatori di una eventuale casa di riposo, o coloro che si prendono cura dell’anziano. Sono gli stessi proprietari del brevetto a definire l’invenzione un’innovazione tecnologica per la cura e l’assistenza agli anziani.

Fonte peacereporter.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta