Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Nuove possibilità contro la sterilità

Postato da on ott 19th, 2009 e file sotto Hi-Tech. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Fecondazione assistita

Fecondazione assistita

Questa settimana si terrà ad Atlanta la conferenza annuale della Reproductive Medicine. Verranno presentati i risultati dei trattamenti sulle cellule embrionali di alcune donne che avevano problemi di fertilità. Il 66% delle donne che sono state sottoposte a questi trattamenti sono rimaste incinta. Il risultato è entusiasmante, visto che generalmente le donne che si sottopongono alla fecondazione in vitro hanno il 29 % delle possibilità di successo. La scoperta potrebbe aiutare molte persone, infatti secondo le statistiche una coppia su sei ha problemi a concepire naturalmente un figlio. Generalmente gli ovuli femminili vengono fecondati in laboratorio, e successivamente trapiantati nel grembo materno. Tuttavia in molti casi le donne soffrono aborti spontanei, dovuti ad un numero anomalo di cromosomi nell’embrione. Fino ad oggi effettuare l’analisi cromosomica dell’embrione è risultato molto difficile, però la Reproductive Medicine ha trovato una nuova tecnica di screening che permetterà una buona analisi dell’embrione. A seguito dello screening con ibridazione genomica comparativa, CGH, solo gli embrioni in migliori condizioni verranno utilizzati nel trapianto aumentando le possibilità di concepimento e le possibilità di diagnosticare in anticipo la nascita di bambini affetti da Sindrome di Down.

Fonte times.co.uk


Leggi Ancora

Lascia una risposta