Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Roma proposte al problema viabilità

Postato da on mag 24th, 2010 e file sotto A.I. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Viabilità a RomaInutile dire che il tema mobilità della Capitale rientri fra le politiche più impellenti a cui l’amministrazione comunale debba far fronte. Si dovrebbe trovare rapidamente un rimedio efficace, che premetta di ridurre il traffico, lo smog e di migliorare la qualità della vita della popolazione, evitando così che autoveicoli e motoveicoli siano un bisogno vitale per qualsiasi abitante della città. Entro metà Luglio il Campidoglio dovrebbe approvare la prima parte di una delibera che metterà in atto una serie di misure al riguardo. La parte iniziale del piano è riferita al carico e scarico merci che come ben noto nei giorni lavorativi contribuisce non poco agli ingorghi metropolitani. Nel centro storico di Roma saranno ridotte le tariffe Ztl per tutti i mezzi ecologici, auto elettriche, o ibride; inoltre sarà stilata una tabella oraria, con fasce d’ingresso suddivise per filiera, diversi orari per diverse tipologie di merci, un buon metodo per evitare il sovraffollamento di camion e furgoni. Nella seconda parte dell’anno dovrebbe invece essere attuata la restante parte del progetto, che prevede l’individuazione di punti di stoccaggio, dove tutti i mezzi si fermeranno a scaricare le merci, che saranno poi caricate e portate a destinazione su trasporti ecologici. E’ stata promessa inoltre la costruzione della Metro D, il Sindaco Alemanno lo ha affermato con certezza, dicendo che entro un breve periodo sarà avviata la gara d’appalto. L’Assessore alla mobilità Sergio Marchi va oltre, aggiungendo che è in fase d’elaborazione un piano per la progressiva sostituzione degli autobus pubblici con tram, un passo avanti per la salvaguardia ambientale e per l’efficienza del trasporto. Chiaramente non mancano le perplessità, di chi teme si tratti di semplice propaganda, visto che già un anno fa in occasione della tragica morte di un’adolescente sul così detto corridoio Togliatti,  il Sindaco aveva annunciato la volontà di investire nella tramvia. Progetto di cui si parla da anni e per il quale già nel 2006 era stata presentata in campidoglio una proposta recante la firma di circa 11mila persone. Un progetto che coinvolgeva l’area di Roma sud e Roma est, attualmente sprovvista di mezzi di comunicazione idonei, le aree limitrofe il centro dell’eur ad esempio sono collegate alla metropolitana e fra loro unicamente dal trasporto pubblico, soluzione che crea negli abitanti e lavoratori difficoltà non trascurabili, visto che in media per percorrere un tratto di strada che un mezzo privato effettuerebbe in pochi minuti, è necessario spenderne almeno ’60 se non di più.

Fonte Repubblica.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta