Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Un ponte di solidarietà alla stazione Ostiense per gli Afghani

Postato da on giu 20th, 2011 e file sotto A.I. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Le Associazioni Medici per i Diritti Umani (MEDU) e A Buon Diritto, con il patrocinio del Municipio Roma XI, promuovono l’iniziativa di un ponte di civiltà, per la realizzazione di un centro che garantisca accoglienza e dignità ai profughi che fuggono da guerre e persecuzioni. L’iniziativa è finalizzata a squarciare il velo calato sulla realtà che si vive alla stazione Ostiense, da anni punto di arrivo o di transito di tanti profughi, provenienti per lo più dall’Afghanistan, costretti attualmente in un centinaio a vivere nelle tende, accanto ai binari in condizioni inaccettabili e sostenuti unicamente dal Municipio XI e dalle Associazioni di volontari. La Giunta Alemano non vede, non sente e non parla sulle loro condizioni, mentre dovrebbe occuparsene direttamente per favorire l’accoglienza alle persone che si trovano a Roma cercando un rifugio.

il 20 Giugno dalle 18.30, a Piazzale 14 Ottobre 1492, in occasione della giornata del Rifugiato ed in solidarietà con il gruppo di Afgani, si
esibiranno: Paolo Rossi, Tetes de Bois, Acustimantico, Francesco Di Giacomo, Giusi Zaccagnini, Valerio Vigliar, Gretadieu, Criansa, Bucho, Luna Whibbe, Hamir, Tiziano Turci, Kapitan Mikonos e tanti altri.


Leggi Ancora

Lascia una risposta