Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

200 volontari per sperimentazione vaccino Aids

Postato da on mag 10th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Una ricerca tutta italiana coordinata da Barbara Ensoli del Centro Nazionale AIDS dell’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute italiano, ha fatto partire le sperimentazioni cliniche del vaccino anti aids su 200 volontari.

Il primo obiettivo della sperimentazione è quello di valutare l’immunogenicità del vaccino, basato sulla proteina Tat di HIV-1, il secondo è quello di valutarne la sicurezza. Lo studio prevede un gruppo di controllo curato con placebo, (volontari di età compresa tra i 18 anni e i 45) e poi il vaccino sarà somministrato con tre inoculi mensili; tutti i partecipanti sono infetti da HIV e in terapia HAART (terapia antiretrovirale).
Enrico Garaci, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha spiegato: “Questa fase della sperimentazione è possibile grazie ad anni di studio e di ricerche rese possibili dal finanziamento del Ministero della Salute, che da oggi si avvale del contributo del Ministero degli Esteri in quanto è iniziata una cooperazione tra il Governo sudafricano e quello italiano. La sperimentazione clinica ISS T-003 inizia con incoraggianti premesse”. Infatti, è già stato dimostrato negli studi di Fase I e II svolti in Italia che il vaccino Tat è sicuro ed è capace di indurre delle risposte immuni, di tipo anticorpale e cellulare, specifiche.
Sarà il Centro Clinico di Medunsa nella provincia di Gauteng ad occuparsi della sperimentazione ed entro l’ultimo trimestre del 2011 sarà pronta anche una nuova sede, presso l’Università di Walter Sisulu, Mthatha (Eastern Cape).

Fonte: molecularlab


Leggi Ancora

Lascia una risposta