Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il Senato blocca l’immissione sul mercato della RU486

Postato da on nov 27th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il Senato blocca la distribuzione alla vendita della RU486. Il Pdl e la Lega con 13 si contro 8 no, sono riusciti a far aprovare l’avvio di un ‘indagine conoscitiva, che sarà effettuata dal Ministero della sanità. Il suo compito sarà quello di valutare la compatibilità dell’immissione sul mercato della pillola abortiva con la legge 194. La 194, tutela la maternità e prevede una serie di misure di sostegno alle donne che decidono di interrompere la gravidanza. Con l’uso di questa pillola sarà possibile interromperla senza alcun intervento chirurgico, attraverso una procedura più semplice rispetto a quanto previsto dal decreto legislativo. Il Ministro Maurizio Sacconi, specifica che l’unica via d’uscita da questa impasse, potrebbe essere l’ imposizione del ricovero ospedaliero fino all’interruzione della gravidanza. Per il sottosegretario Eugenia Roccella, questa indagine servirà unicamente sanare i dubbi interpretativi, evitando qualsiasi contrasto con la normativa vigente, “non vuole essere uno stop alla commercializzazione del farmaco” . Per Livia Turco, Capo gruppo nella Commissione Affari sociali della Camera, l’approvazione dell’indagine conoscitiva, è l’emblema della “furia oscurantista della maggioranza”. Angela  Finocchiaro è in perfetto accordo con la collega, secondo lei  ” è in atto una battaglia politica nel centro destra che sta ricadendo sulla salute delle donne”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta