Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

201milioni di anni fa si estinsero la maggior parte delle specie marine, responsabili furono anidride carbonica e metano

Postato da on lug 22nd, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

 

Tornando indietro di 201 milioni di anni, troveremmo sul nostro pianeta Pangea, un unico supercontinente, in cui erano incluse tutte le terre emerse. I movimenti della crosta terrestre,  le conseguenti esplosioni vulcaniche e i terremoti però portarono alla spaccatura di questo unico blocco, che si divise in 5 pezzi, dando origine all’attuale confromazione del pianeta. A causa di questi sconvolgimenti ci furono grossi mutamenti nella fauna e nella flora, e si pensava che la causa dell’estinzione della maggior parte delle specie marine fosse rintracciabile in questi cataclismi, ma gli scienziati hanno recentemente capito che i fattori che condussero a quel grande salto nell’evoluzione animale furono altri. La scoperta è stata effettuata da un equipe di scienziati dell’Università di Copenhagen, guidati da Micha Ruhl, che hanno capito che all’epoca vi fu un contemporaneo rilascio di anidride carbonica e metano seguito da un repentino cambiamento climatico.

Fonte: Ansa.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta