Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Abolizione della pena di morte: molto è stato fatto, ma il cammino è ancora lungo

Postato da on mar 12th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

1993. Nasce Nessuno tocchi Caino, lega internazionale di cittadini e parlamentari per l’abolizione della pena di morte nel mondo. Un’ intensa attività di oltre 16 anni porta all’abbandono della pratica da parte di 51 paesi.

19 dicembre 2007. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva la risoluzione per la moratoria universale sulla pena di morte, testo che prevede la sospensione delle esecuzioni previste, pur lasciando invariato lo statuto giuridico dei singoli paesi; proprio questo ha indotto alcuni commentatori a sminuire la portata della moratoria, evidenziandone l’inefficacia da un punto di vista giuridico. Tuttavia, non soltanto è altissimo il valore morale che questo documento assume, perché di fatto considera la pena di morte una questione relativa ai diritti umani e non alla giustizia interna, ma innegabili sono anche le ripercussioni sotto il profilo pratico, avendo portato 14 paesi da una originaria posizione di sostenitori della pena capitale ad un atteggiamento di apertura verso l’ipotesi dell’abolizione; in particolare due stati della federazione americana, il New Mexico e il New Jersey, hanno stabilito ufficialmente l’abolizione della pena; mentre altrove, come in Libano, Algeria, Giordania e nella Repubblica Democratica del Congo sono, comunque, state avanzate proposte di legge per una riduzione del numero delle esecuzioni.

11 marzo 2009. Il Texas esegue un’iniezione letale su Joshua Maxwell. C’è ancora chi non mette giù le mani da Caino.

Fonti:  Nessuno tocchi Caino

Ansa


Leggi Ancora

Lascia una risposta