Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Al via l’osservatorio di agroenergia-Il primo rapporto nel 2011

Postato da on dic 6th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Nasce a Tortona (AL) l’Osservatorio Agroenergia. Il primo rapporto dell’Osservatorio, commissionato da EnergEtica Onlus – Distretto Agronergetico Italia Nord Ovest e da Confagricoltura alla società di ricerca e consulenza Althesys – che diventerà l’appuntamento annuale con i numeri e i trend delle agroenergie italiane – sarà presentato il 3 marzo prossimo alla Mostra Convegno Agroenergia – Tecnologie e Soluzioni (Tortona, dal 3 al 5 marzo 2011, www.agroenergia.eu).

“Le agroenergie, quella parte di energie rinnovabili che coinvolge l’agricoltura (biocarburanti, biogas, fotovoltaico agricolo), sono in forte sviluppo e in controtendenza rispetto alla stagnazione di molta parte dell’economia nazionale – osserva Piero Mattirolo, amministratore delegato di EnergEtica Onlus – e, tra le energie green, le agricole sono quelle stimate a maggior crescita: il Pan, il Piano di azione nazionale per le rinnovabili con cui l’Italia si è impegnata in sede europea, pone come obiettivo il raddoppio del loro contributo al paniere energetico entro il 2020”. Inoltre, ricorda Mattirolo, secondo le stime del professor Davide Pettenella, docente dell’Università di Padova (dipartimento Territorio e Sistemi agroforestali), gli obiettivi del Pan sottostimano macroscopicamente le filiere agroenergetiche del biogas e delle biomasse legnose. “L’Osservatorio che lanciamo oggi – conclude l’ad di EnergEtica – è così il primo strumento organico capace di misurare e monitorare l’impatto che questo settore può avere, e già ha, sull’economia italiana”.

Confagricoltura: “È il momento delle bioenergie”

Per Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura, organizzazione che da sempre è attenta allo sviluppo delle agroenergie in modo integrato alla produzione agricola, “è fondamentale ribadire il contributo che le filiere delle bioenergie, in forte crescita, stanno già dando all’economia nazionale e ancor più potranno dare in futuro con una politica coerente e indirizzata allo sviluppo del settore, con particolare riferimento alla generazione distribuita”.

Althesys: “Fondamentale l’integrazione tra tradizione e innovazione”

“Un importante valore aggiunto delle agroenergie è l’integrazione tra un settore tradizionale come l’agricoltura e l’innovazione propria del mondo energetico -approfondisce Alessandro Marangoni, ceo di Althesys e direttore scientifico del neonato Osservatorio -. La Pac, la Politica agricola comunitaria, sostiene il ruolo delle agroenergie intelligenti: cioè quelle non in conflitto con il settore alimentare, che utilizzano terreni marginali e sfruttano per produrre energia i sottoprodotti della lavorazione agricola. Tutti scarti che, altrimenti, andrebbero gestiti come rifiuti”.

Mostra Convegno Agroenergia

L’occasione per fare il punto sulle agroenergie sarà la Mostra Convegno Agroenergia -Tecnologie e Soluzioni, punto di riferimento sullo stato del settore in Italia. L’appuntamento, organizzato da EnergEtica Onlus (il Distretto Agroenergetico Italia Nord Ovest, nato nel 2007 per unire le forze di alcune importanti realtà imprenditoriali agricole e industriali nel territorio delle province di Alessandria e Pavia) è a Tortona, in provincia di Alessandria, dal 3 al 5 marzo 2011.

Tra gli altri, hanno già confermato la loro presenza al convegno inaugurale della Mostra Convegno alcuni nomi di spicco delle politiche ambientali ed energetiche, come Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura, Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente, Andrea Fluttero, presidente della Commissione Ambiente del Senato, Enrico Bonari, vice direttore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e Rossana Boldi, presidente della 14esima Commissione permanente del Senato per le Politiche dell’Unione europea.


Leggi Ancora

Lascia una risposta