Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

All’origine del sonnambulismo un difetto al livello del cromosoma 20

Postato da on feb 15th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Si alzano dal letto in piena notte, camminano per i corridoi di casa, magari dopo essersi addirittura vestiti, eppure il mattino seguente non ricordano niente: succede alle persone che soffrono di sonnambulismo. E se fin qui la cosa potrebbe anche far sorridere, il divertimento viene meno quando si considera che i soggetti in fase di sonnambulismo si trovano in uno stato di incoscienza totale, il che significa che senza neppure rendersene conto potrebbero anche compiere atti pericolosi. Dunque, riuscire ad identificare i meccanismi che sono alla base di questo disturbo è la premessa indispensabile per lo sviluppo di eventuali terapie.

I ricercatori della Washington University hanno, intanto, scoperto che all’origine vi sarebbe un difetto cromosomatico. Il dato è emerso a seguito di un’indagine condotta fra i membri di una stessa famiglia nella quale ben 22 persone soffrono di questo disturbo: l’analisi di campioni di saliva prelevati da tutti i soggetti interessati, ha mostrato la presenza costante di un difetto al livello del cromosoma 20. Ulteriori studi cercheranno di individuare in maniera specifica i geni coinvolti.

Fonti: Salus


Leggi Ancora

Lascia una risposta