Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Attentato a Teheran

Postato da on ott 19th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Jundallah

Jundallah

Ieri è stato effettuato un attentato contro le Guardie Rivoluzionarie iraniane, che ha provocato la morte di 42 persone, tra cui sei comandati di alto livello. L’attentato è stato rivendicato da un gruppo militare sunnita, Jundallah “i soldati di dio”, in lotta contro il governo e contro la maggioranza sciita. Si pensa che l’organizzazione dell’attentato  sia avvenuta in Pakistan. L’ambasciatore di Islamabad è stato convocato ieri sera a Teheran, dal Ministro degli Esteri iraniano, che ha protestato per la presenza di terroristi in suolo pakistano. Ma le accuse più forti sono state fatte alla Gran Bretagna e agli Stati Uniti, tacciate di complicità con i tereroristi, secondo quanto annunciato dalla televisione iraniana vi sono consistenti prove della complicità dei due Stati, che avrebbero fornito attrezzature e supporto tecnico agli attentatori. Nonostante la dichiarazione britannica e statunitense per chiarire l’assenza di un loro coinvolgimento nella vicenda, Ahmadinejad, considera cancellati con un colpo di spugna, i passi in avanti effettuati dal Presidente Obama.  La situazione si fà poco rassicurante, per l’esito dei negoziati che si tengono oggi a Vienna.

Fonte Timesonline.co.uk


Leggi Ancora

Lascia una risposta