Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Bahram:” Bach su tutto”

Postato da on mag 6th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry


“Frequenta Bach, non ti lascerà mai solo”. Così gli scriveva dal carcere suo padre, ucciso dai pasdaran. Il destinatario della lettera è Ramin Bahrami, pianista tra i massimi interpreti bachiani che venerdì 6 aprile sarà all’Accademia di Santa Cecilia (Sala Sinopoli ore 20.30 Stagione di Musica da Camera) per consegnare al pubblico una magistrale interpretazione di quel monumento musicale che sono le Variazioni Goldberg.
Per il musicista iraniano Bach è al primo posto, nella musica di tutti i secoli. «Ha scritto la musica più bella al mondo – dice. Lo stesso Goethe ha definito le note di Bach “un dialogo del signore con se stesso prima della creazione”, e Bach mi ha salvato la vita»
Nato a Teheran nel 1976, Bahrami a 12 anni ha dovuto lasciare il suo Paese giungendo a Milano dove ha conseguito il diploma di pianoforte al Conservatorio Giuseppe Verdi.
Di lì, inarrestabile è stata la sua ascesa che non solo lo ha portato a suonare nelle più importanti sale del mondo e ad esser diretto dai più grandi maestri, ma le sue originalissime interpretazioni delle pagine del genio di Eisenach sono ormai entrate negli annali della storia e soprattutto la sua produzione discografica è orami entrata nelle vette delle classifiche.
Venerdì 6 maggio ore 20.30
Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli


Leggi Ancora

Lascia una risposta