Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Bambini somali a scuola di guerra

Postato da on mag 7th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

bambini soldatoScuola centro di formazione, centro per la crescita individuale. E se invece fosse un centro di recultamento per giovani soldati? Se bambini a partire dall’età di nove anni venissero scelti non in virtù della loro vivacità intellettuale, ma per andare ad imbracciare fucili?
E’ quanto accade in Somalia dove, secondo un recente rapporto dell’Unicef, il fenomeno dei
bambini – soldato è in continuo aumento.
Prelevati a forza, sottratti alle loro famiglie, alla loro infanzia, i piccoli vengono spesso picchiati e mal trattati dopo la cattura, condannati ad un futuro di violenza.
Una situazione che inevitabilmente ha delle pesanti ripercussioni sullo sviluppo psicologico di questi bambini, destinandoli, probabilmente, a divenire loro stessi, da adulti, istigatori di ferocia.
Lunicef e l’ufficio del Rappresentante speciale del Segretario Generale ONU per i bambini e i conflitti armati si dichiarano pronti a sostenere il processo di disarmo dei bambini somali e di reinserimento nella comunità, tuttavia è urgente la necessità di un intervento da parte della comunità internazionale.

Fonti: Unicef


Leggi Ancora

Lascia una risposta