Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Barroso: presto opzioni su eurobond, ma non è panacea

Postato da on set 14th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

“Confermo che la Commissione presenterà le sue opzioni per l’introduzione degli eurobond” ha detto il presidente Barroso nel dibattito sulla crisi davanti al Parlamento europeo, con riferimento al ‘libro verde’ annunciato a fine agosto da Olli Rehn. “Ma non sono una panacea”, ha aggiunto intendendo che non servono per la soluzione immediata della crisi. Barroso ha anche affermato che l’Ue “proporrà l’introduzione della tassa sulle transazioni finanziarie”, la cosiddetta Tobin Tax.

I governi europei hanno preso impegni ma “ora devono dimostrare di fare sul serio” di fronte alla crisi dell’eurozona. “Non bastano i progetti, bisogna passare all’azione” ha detto Barroso nel suo intervento nel dibattito sulla crisi dell’eurozona che si è aperto davanti alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. Con un evidente richiamo ai ritardi e alle resistenze di paesi come Germania o Slovacchia, per il ritardo con cui vengono ratificate le decisioni del vertice del 21 luglio scorso, Barroso ha affermato che “dobbiamo convincere il cittadino dei motivi per cui è necessario sostenere gli altri” ed ha scandito: “Dobbiamo fare fronte comune”.

“Il mondo si aspetta una Ue più integrata, anche a livello di G20″, ma “la lentezza” del metodo attuale fondato sull’unanimità “ci sta penalizzando”.

“Esorto a ratificare” le misure prese nel vertice europeo del 21 luglio scorso “entro la fine del mese”. E’ il forte appello lanciato ai governi dell’eurozona dal presidente della Commissione europea José Manuel Barroso durante il dibattito sulla crisi dell’euro affermando tra l’altro che “i mercati sono impazienti e la democrazia è lenta” e ricordando che gli “ostacoli” che “alcuni stati membri” hanno “aggravato la crisi in agosto”.

Fonte: ansa


Leggi Ancora

Lascia una risposta