Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Benzina, ancora rincari. Sciopero distributori

Postato da on lug 14th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il 27 e 28 luglio prossimo gli impianti di rifornimento carburanti sia di rete ordinaria sia di viabilita’ autostradale rimarranno chiusi. Lo comunica il Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e Fegica Cisl per rispondere, affermano, alla ”blindatura” del Governo all’interno del decreto sulla manovra ”di un articolo sulla distribuzione carburanti che nulla ha a che vedere con i conti pubblici o la manovra finanziaria. Fatta salva ovviamente la necessita’ di una approvazione rapida della manovra che serve al Paese in questo difficile momento”. Ancora assestamenti al rialzo sulla rete carburanti, mentre continuano a crescere le quotazioni internazionali di benzina e diesel. Questa mattina, secondo le rilevazioni di quotidianoenergia.it, si registrano movimenti per Tamoil e TotalErg: la prima ha aumentato il prezzo raccomandato della benzina di 0,4 centesimi e quello del diesel di 0,5 centesimi, +1 centesimo sul solo diesel invece per TotalErg. Continuano a crescere di conseguenza i prezzi praticati sul territorio, sebbene la salita appare oggi rallentata con la benzina che, a livello nazionale, è arrivata in media fino a 1,63 euro/litro, mentre il diesel ha superato gli 1,5 euro/litro. A livello Paese, il prezzo medio praticato della verde (in modalità servito) va oggi dall’1,623 euro/litro degli impianti Esso all’1,630 euro/litro di quelli IP. Per il diesel si passa dall’1,499 euro/litro dei punti vendita Esso e TotalErg all’1,506 euro/litro degli impianti IP. Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,731 euro/litro di Eni allo 0,744 di Shell.


Leggi Ancora

Lascia una risposta