Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Borsellino: Associazioni si battano per promuovere la cultura della legalità

Postato da on lug 19th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

“Il mondo dell’associazionismo non deve mai abbassare la guardia nella lotta alla mafia ma sia di supporto allo Stato nella diffusione della cultura della legalità. – dichiara in una nota la presidente del Modavi, Irma Casula, associazione attiva per la promozione della legalità tra le giovani generazioni sul territorio nazionale e questa sera a fianco delle Istituzioni per la fiaccolata in ricordo della strage di Via d’Amelio che si terrà a Palermo – Penso soprattutto ai giovani, i quali non devono fuggire da questo male che sta contaminando e divorando l’Italia ma contribuire nella propria comunità a contrastarlo perché ognuno di noi può e deve essere parte di una rivoluzione culturale in grado di spazzare via la mafia”.

“I recenti successi dello Stato nella lotta alla mafia, lo straordinario impegno delle forze dell’ordine nella difesa dei cittadini dalla criminalità organizzata, senza dimenticare l’importantissimo contributo del mondo dell’associazionismo che quotidianamente si batte per promuovere la legalità e la cittadinanza attiva quali strumenti di lotta alla criminalità, – conclude la Casula – sono il modo migliore per onorare l’eroico operato di Paolo Borsellino e della sua scorta, assassinati il 19 luglio del 1992 perché difensori della libertà, della legalità e dell’Italia”.

In occasione del 19° anniversario della morte di Paolo Borsellino il Modavi dedicherà la puntata settimanale di Frequenza Modavi, web-radio del sociale, alla lotta alla mafia. Interverranno il sindaco di Corleone dott. Antonino Iannazzo, don. Luigi Merola il “parroco antimafia” e Livio Varriale, giornalista recentemente insignito del premio “Giornalisti contro la camorra”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta