Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Buttafuori estranei alle sale dello spettacolo

Postato da on giu 23rd, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

E normativa da rivedere per i concerti di musica popolare. Accogliere le richieste Agis

“A una settimana dall’entrata in vigore del decreto che introduce la figura dei cosiddetti ‘buttafuori’, le imprese di spettacolo vivono ancora una situazione di incertezza e preoccupazione a causa di un provvedimento inevitabilmente destinato a creare rilevanti aggravi di natura organizzativa ed economica ad un settore già in difficoltà”.

Lo dice il presidente dell’Agis, Paolo Protti, riferendosi al decreto del Ministero dell’Interno che prevede, dal prossimo 1° luglio, la presenza, nell’ambito delle attività di intrattenimento e di spettacolo, di personale abilitato a servizi di controllo per l’ordine pubblico.

“Abbiamo ribadito in tutte le sedi – continua Protti – la nostra ferma e motivata convinzione che la figura del ‘buttafuori’ non ha nulla a che spartire con l’attività delle sale di pubblico spettacolo, dove semplicemente non esistono esigenze di controllo. Inoltre,  abbiamo chiesto di rimodulare le modalità di inserimento di queste nuove figure nell’ambito dei concerti di musica popolare, affinché non si traducano in un pesante ed inutile danno per le imprese organizzatrici”.

“Ci aspettiamo – conclude il presidente dell’Agis – il sollecito accoglimento, da parte delle autorità competenti, delle nostre legittime richieste che abbiamo formulato in spirito di piena e completa collaborazione”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta