Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Cara Italia…Epistolario alla Nazione

Postato da on nov 8th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il 17 Marzo del 1861 fu proclamato ufficialmente il Regno d’Italia, un secolo e mezzo di storia e avvenimenti che hanno condotto quei 7 originari Stati a divenire a tutti gli effetti un’unica Nazione. Per ricordare e celebrare questi 150 anni di storia, l’associazione Pragmata orientata alla promozione culturale in ambito letterario, ha indetto un concorso gratuito rivolto agli italiani, a quelli che vivono nel nostro paese e a quelli che vivono all’estero, aperto a chi è italiano da  sempre e a chi lo è da poco, ma che nonostante questo negli ultimi 20 anni di storia ha contribuito a cambiare ancora un po’ il volto della Nazione. Sono stati 124 i partecipanti, professionisti e non, ai quali è stato chiesto di scrivere una lettera all’Italia, delle 124 presentate ne sono state scelte 77  raccolte in Cara Italia, un volume costituito di diversi stili e tematiche. Alla redazione del libro hanno partecipato Monica Palozzi Presidente dell’Associazione e Mario Abbruzzese, Presidente del Consiglio regionale del Lazio, che ha ricordato il lavoro effettuato durante il corso dell’anno con le scuole della Regione per trasmettere alle nuove generazioni il valore dell’unità e il senso di appartenenza alla nazione, ha riportato poi le importanti parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che più volte si è rivolto ai rappresentanti del nostro Stato richiamandoli oggi più che mai al senso di responsabilità nei confronti del popolo italiano.

 


Leggi Ancora

Lascia una risposta