Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Cina: missione italiana nella Provincia dello Hunan

Postato da on mar 29th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

L’Ambasciatore d’Italia presso la Repubblica Popolare Cinese, Attilio Massimo Iannucci, si e’ recato a Changsha, capitale della Provincia dello Hunan, per avviare un dialogo politico-istituzionale con la dinamica realtà nel cuore della Cina centro meridionale, in forte fase di espansione economica.Era presente anche un rappresentante del Ministero degli Affari Esteri cinese che aveva vivamente invitato le istituzioni italiane a guardare con interesse alla Provincia in questione. Iannucci e’ stato ricevuto dal Governatore della Provincia, XU Shousheng, con il quale sono state passate in rassegna le forme di collaborazione attualmente esistenti con la provincia e soprattutto si sono discussi i temi che possono realisticamente costituire il terreno della futura crescita delle relazioni a livello locale. Nel colloquio con il Vice Governatore GUO Kailang l’Ambasciatore Iannucci ha esaminato diverse offerte di collaborazione e opportunità non solo per le imprese italiane, ma anche per le università, nonché per gli specialisti nel settore del restauro e in quello ambientale.Di particolare significato e’ risultata essere anche la visita allo “Italy-China Innovation Center”, dove lannucci ha incontrato alcuni studenti italiani ma anche numerosi studenti cinesi che hanno effettuato studi in Italia, soprattutto al Politecnico di Milano e alle principali scuole di design del nostro Paese. “La Provincia dello Hunan – ha detto Iannucci – si sta ponendo sempre più come un importante snodo di collegamento infrastrutturale, su rotaia e su gomma, lungo le direttrici nord-sud ed est-ovest, sfruttando la sua posizione geograficamente strategica al centro della Cina. Confidiamo in un incremento sensibile dei rapporti con le autorità locali dello Hunan sul piano istituzionale, economico, della cooperazione museale, culturale, turistica, tecnologica, nel settore del design e nello scambio universitario, tutti campi che ho potuto personalmente constatare presentano delle grandi opportunità per l’Italia.” Anche il settore automobilistico e’ di interesse nello Hunan, sulla scia della presenza FIAT, attiva in joint-venture con una società cinese, la CAG FIAT Automobiles. La visita, che precede di poche settimane l’imminente missione istituzionale della Regione Marche, che si recherà in Cina e nello Hunan, avrà come immediato seguito operativo l’arrivo nei prossimi mesi del Presidente della Provincia dello Hunan XU in Italia, con tappe attualmente previste a Torino, Roma, Ancona e Milano, in quella che le stesse autorità cinesi hanno dichiarato essere la loro prima visita istituzionale in assoluto all’estero.


Leggi Ancora

Lascia una risposta