Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Curare scompensi cardiaci con le cellule staminali

Postato da on mag 23rd, 2012 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il 22 Maggio sullo Eurpean Heart Journal è stato pubblicato un interessante e articolo per la cura di alcune malattie cardiache.

Un team di scienziati del Tecnion Isarael Insititute of Technology ad Haifa, ha condotto alcuni esperimenti per verificare se sia possibile curare scompensi cardiaci attraverso l’innesto di cellule sane.

Il problema è complesso perché il corpo umano rigetta le cellule di altri individui riconoscendole come corpi estranei. Non è quindi possibile prelevare cellule staminali di persone giovani e innestarle nel corpo di altri. Gli scienziati si sono quindi concentrati nel tentativo di rendere le cellule di individui anziani giovani e sane.

Uno dei problemi sembra essere stato risolto: il team di ricercatori ha prelevato dei campioni di pelle da un paziente di 61 anni , ed  è riuscito a trasformarle in cellule cardiache giovani quanto quelle di un neonato.

Sebbene i progressi conseguiti siano incoraggianti gli scienziati hanno già messo, le mani avanti, dicendo che prima di avviare una sperimentazione clinica con dei pazienti passeranno minimo 5-10 anni. Fra i tanti problemi da affrontare ci sarà anche la necessità di rendere sicure le cellule staminali.

Fonte: Science Daily


Leggi Ancora

Lascia una risposta