Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Dalla chiusura delle scuole tutti a lavorare nei campi

Postato da on lug 2nd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Nel corso dell’Assembla Nazionale della Codiretti, uno dei maggiori enti datoriali del settore agricolo per numero di assunzioni, è stata annunciata in occasione della diffusione dei dati istat sulla disoccupazione l’offerta di oltre centomila posti di lavoro  nel settore. L’offerta è rivolta a ragazzi fra i 18 e i 27 anni che durante l’estate possono incrementare i propri introiti con lavori stagionali nei campi. Il pagamento avviene per mezzo di voucher che comprendono l’assicurazione lavorativa e previdenziale e non sono soggetti a ritenute fiscali. Ad approfittarne è stata soprattutto la Puglia, seguita dalla Sicilia, Calabria, Campania, e regioni del nord Italia come Emilia Romagna,  Veneto, Lombardia, all’ultimo posto si attesta il Lazio con una percentuale di impieghi pari al 4%. Certo non si tratta di una possibilità risolutiva per il problema disoccupazione del nostro paese, che quest’anno ha raggiunto circa l’8,5%, ma è pur sempre un aiuto ad una delle fasce della popolazione che ha subito maggiormente gli effetti del tracollo economico.


Leggi Ancora

Lascia una risposta