Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Dalla Nuova Caledonia buone nuove per gli azzurri

Postato da on set 13th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Agnese Allegrini

Se vi chiedessi qual’è il gioco dove una pallina colpita raggiunge il massimo della velocità, la maggioranza di voi risponderebbe il tennis, ovvio, e aggiungerebbe che il colpo per ottenere tale velocità con ogni probabilità è lo smash. Diciamo che su una cosa avete ragione, lo smash è il colpo che viene utilizzato per ottenere una velocità di 300 km/h, ma questa velocità non viene impressa ad una pallina vera e propria, ma ad un volano e il gioco è, appunto, il Volano, o meglio il Badminton.

Sport fra i più diffusi e praticati al mondo, entrato a far parte dei giochi olimpici durante le Olimpiadi di Barcellona del 1992, ancora poco praticato in Italia, è, appunto il più veloce sport di racchetta. Ricorda molto il tennis, una rete che divide il campo, due o quattro giocatori, anche coppie miste, che colpendo il volano con le loro racchette devono cercare di fare punto all’avversario. Il punto si ottiene se l’avversario fa cadere il volano all’interno della sua area, non riuscendo a rimandarlo indietro; se, invece, il volano, rimandandolo indietro, cade fuori dal campo avversario il punto è perso. Nonostante non sia così diffuso nel nostro Paese, è notizia di questi giorni la vittoria dell’ Azzura Agnese Pellegrini, medaglia d’oro, ma anche quella di Rosario Maddaloni, medaglia d’argento, al torneo internazionale di Nuova Caledonia.

Sono 155 i paesi nel mondo che aderiscono alla IBF (International Badminton Federation) e che partecipano a questi tornei; non sarà il campionato del mondo di calcio, ma, comunque, a questi risultati bisognerebbe dare un maggior risalto, visto la numerosa partecipazione di altre nazioni.

Fonti: Badminton


Leggi Ancora

Lascia una risposta