Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

De Rossi esce dal seminato e l’Italia perde la scorta

Postato da on mag 28th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Daniele De RossiL’ultima è di pochi giorni fa, una ragazzo, Stefano Gugliotta, passava casualmente con il suo motorino davanti lo stadio al termine di una partita di calcio. E’ stato fermato dalle forze dell’ordine, picchiato barbaramente e successivamente portato in carcere. Era colpevole di portare la stessa maglietta di un tifoso implicato in tafferugli tra tifoserie avversarie. E’ stato scagionato grazie ad un video caricato su youtube, nel quale era stata ripresa l’aggressione ingiustificata subita dai due malcapitati. Di fronte a fenomeni di questo genere è più che comprensibile che Daniele De Rossi si sia lasciato sfuggire una battuta su certi appartenenti alle forze dell’ordine, sosteneva scherzando che oltre alla tessera del tifoso se ne potrebbe pensare una anche per certi poliziotti. Ora è guerra fredda, il Ministro Maroni ha deciso di richiamare a Roma i Funzionari del Viminale assegnati alla squadra nel ritiro di Sestriere, e gli azzurri sono rimasti unicamente con le forze dell’ordine locali. Fino a prova contraria ognuno dovrebbe essere libero di dire ciò che vuole, anzi di fronte a violazioni di tale portata dovrebbero essere le nostre istituzioni per prime a condannare determinati abusi. Non è detta l’ultima parola, potrebbe essere che un po’ di buon senso torni e già per le due amichevoli dell’Italia il prossimo 3 e 5 giugno, i funzionari di polizia ricevano l’ordine di aggregarsi nuovamente alla squadra.


Leggi Ancora

Lascia una risposta