Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Del seme al chilowattora. Confagricoltura presenta a Bioenergy 2011, i risultati di due importanti sperimentazioni per la produzione di Biogas

Postato da on mag 6th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry


Barbabietola da zucchero e sorgo zuccherino possono essere impiegati con successo per produrre biogas. Lo dimostrano i risultati di due interessanti sperimentazioni presentate oggi da Confagricoltura, nel corso di Bioenergy 2011 a Verona, realizzate rispettivamente da Beta, società di ricerca in agricoltura, e dal Cesab, centro di ricerche in Scienze ambientali dell’Università europea di Roma.

La prima, voluta da Anb (associazione bieticoltori italiani) e Regione Emilia Romagna, è stata avviata nel 2008 nelle province di Modena e Forlì-Cesena e si è conclusa nel 2010.  La seconda, frutto della convenzione tra Confagricoltura e Cesab, è stata realizzata dal 2009 al 2010, in provincia di Foggia.

Sulla base degli elementi economici, tecnologici, ambientali, giuridici e fiscali sono stati redatti dei modelli che consentono di conoscere e confrontare le migliori opportunità di investimento nella filiera agro energetica, in funzione delle aree geografiche, dei fattori climatici, delle esigenze di investimento e delle economie di scala, della possibilità di approvvigionamento delle materie prime e dei diversi impatti ambientali.

I risultati delle ricerche saranno divulgati da Confagricoltura tra gli imprenditori associati, nell’ottica di perfezionare e ottimizzare gli investimenti nelle agroenergie. Investimenti che rientrano nella necessità, ormai irrinunciabile, per un’azienda agricola di diversificare la propria attività, puntando sulla multifunzionalità, in risposta anche alle nuove richieste di beni e servizi indispensabili per l’uomo e l’ambiente


Leggi Ancora

Lascia una risposta