Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Dovrebbe partire l’indagine sul traffico organi in Albania… dopo dieci anni

Postato da on feb 25th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

organi-umani1999. E’ guerra in Kosovo. Agli orrori che sempre si accompagnano ad un conflitto si aggiungono altre drammatiche vicende, episodi di barbarie che spesso trovano spazio in tutte quelle situazioni in cui sembra venir meno qualsiasi forma di controllo sociale. Rapporti pubblicati nel 2008 rendono noti casi di serbi trattenuti in Albania, vittime di torture e violenze finalizzate all’estrazione di organi destinati ad allargare le fila del traffico illecito.

Oggi le Nazioni Unite si dichiarano intenzionate ad avviare un’indagine per far luce su quanto accaduto; l’Albania respinge le accuse ritenendole infondate; in realtà già nel 2004 funzionari Onu avevano eseguito una perquisizione nell’abitazione di una famiglia albanese ritrovando elementi fortemente indiziari, garze e siringhe che potrebbero, quindi, essere state impiegate per operazioni di espianto organi; tuttavia questo sembrò insufficiente per aprire un’inchiesta.

Oggi si auspica, invece, possa partire al più presto un’indagine internazionale indipendente.

Resta, comunque, un interrogativo di fondo: possibile davvero che ci siano voluti più di dieci anni per smuovere le acque? Perché, se qualcosa era già emerso nel 2004, non è stata portata avanti nessuna inchiesta?

Fonti: Il Mediterraneo


Leggi Ancora

Lascia una risposta