Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Droga: un danno per la salute e per l’ambiente

Postato da on set 16th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Sono moltissime le pubblicazioni scientifiche relative alle conseguenze dannose che l’uso di stupefacenti ha sulla salute. Tuttavia poco o niente viene reso noto sul fatto che i sistemi di produzione delle droghe hanno un impatto fortissimo anche sull’ambiente.

Un’operazione condotta nel 2008, in collaborazione con le autorità inglesi, dalla Flora and Fauna International, organizzazione non governativa  impegnata nella tutela delle piante e degli animali, ha rilevato che per la produzione di 33 tonnellate di olio di sassofrasso, alla base dell’exstasi, erano astati abbattuti 8 mila alberi in una riserva cambogiana.

Mentre la coltivazione delle piante di coca sottrae terreno fertile destinato alle foreste. Nella sola zona delle Ande, per esempio, nel corso degli ultimi vent’anni sono stati abbattuti 2 milioni e 400 ettari di foreste, sostituiti con piantagioni di coca. Inoltre, durante il ciclo produttivo da cui si ricava la pasta di coca, vengono impiegate sostanze tossiche, soprattutto diesel e cherosene, generalmente scaricate nelle acque fluviali. Il Governo peruviano stima che soltanto nel Rio delle Amazzoni, ogni anno finiscano ben 15 milioni di litri di additivi ad alta tossicità.

E per chi magari pensa che la marijuana possa essere una droga più ecologica, arriva la smentita: in Messico, paese da cui proviene almeno la metà della produzione mondiale, le coltivazioni hanno invaso le aree protette della catena montuosa della Sierra Madre Occidentale.

Fonti: Focus

 


Leggi Ancora

Lascia una risposta