Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Elezioni tedesche, vince la Merkel mentre la Spd registra una cocente sconfitta

Postato da on set 28th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Angela Merkel

Angela Merkel

BERLINO- Ieri si sono tenute in Germania le elezioni per il nuovo esecutivo, la Markel trionfa perdendo solo l’1,7%. La cdu ed il partito regionale bavarese ottengono il 33,5 %. Anche i liberali potenziali alleati della Merkel avanzano ottenendo un più 5,2% arrivando al 15%. Le elezioni hanno rivelato una decisa preferenza per i partiti moderati che ottengono ripettivamente 229 e 95 seggi, per un totale di 324 seggi sui 598 dell’intero Bundestag, il parlamento tedesco. La Merkel ha effettuato una netta svolta conservatrice-moderata, come infatti dichiara soddisfatta ” abbiamo ottenuto una maggioranza stabile che ci permetterà di formare un governo di coalizione con i liberali”. Ma continua affermando di voler essere la cancelliera di tutti i tedeschi. Per la Spd queste elezioni si sono rivelate invece una grossa sonfitta, il partito social democratico tedesco perde l’11,7% dei voti, registrando il risultato più basso dal 1949. Raggiunge il 22,5% ottenendo 143 seggi. Al contrario la sinistra radicale, linke, cresce del 3,3% arrivando al 12,5%  diventando la terza forza politica del paese. La disfatta della spd non è priva di conseguenze, si preannunciano cambiamenti al vertice. La leadership moderata esce a pezzi e si fa avanti il governatore di Berlino Klaus Wowereit chiedendo un cambiamento e propendendo per una svolta a sinistra al fianco della linke. Gli ultimi anni si sono rivelati una disfatta per la sinistra europea, oltre alla schiacciante sconfitta della spd, c’è stata quella del Ps francese contro Sarkozy e quella del Labour di Brown contro i Tories di Camerun.

Fonte repubblica.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta