Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Emma Bonino possibile candidata per la sinistra

Postato da on gen 7th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Emma Bonino

Emma Bonino

Ieri la leader del partito radicale Emma Bonino si è proposta come candidata per le prossime regionali del Lazio. Il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti ha impiegato la giornata con un giro di consultazioni tra gli alleati,che non ha portato però ad alcuna conclusione. Lo stesso Nicola Zingaretti afferma la necessità di trovare in tempi rapidi un punto di convergenza fra tutte le parti del centro sinistra,che a suo avviso ha due possibilità di scelta, da un lato la possibilità di individuare una candidatura nuova e forte di carattere nazionale, oppure appoggiare la candidatura di Emma Bonino.Nel Pd non c’è convergenza di opinioni, alcuni auspicano che la partecipazione di Zingaretti anche solo come mediatore, permetta di recuperare l’alleanza con l’Udc, ecco perchè all’interno del Pd non è solo il nome della Bonino ad essere stato considerato. Tra le possibili alternative Enrico Letta e Ignazio Marino. Ma anche se la scelta dovesse ricadere fra questi ultimi due candidati il Pd probabilmente si troverà ad affrontare una situazione critica, poiché pur recuperando i voti dell’Udc, rischierebbero di perdere quelli della sinistra legati ad Emma Bonino.
Per Casini non ci sono dubbi, tra la Polverini e la Bonino,si sceglie il Pdl, il leader dell’Udc aggiunge inoltre di avere stima per la POlverini visto il lavoro svolto nell’Ugl e l’impegno dimostrato nella battaglia in favore del quoziente familiare.La Bonino non è stata tuttavia lasciata completamente da sola, parte del Pd si è schierata con lei, dalla sua anche Ignazio Marino,che mesi fà aveva già espresso il suo appoggio in un’intervista rilasciata a Radio Radicale.

Fonte ilmessaggero.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta