Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Energia geotermica: grosse le potenzialità dell’Italia

Postato da on nov 14th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Gli studi sulle fonti energetiche rinnovabili si sono concentrati in via crescente verso l’energia geotermica. Il calore prodotto dal nucleo della terra è continuo ed è utilizzabile sia per la produzione di energia elettrica sia per il riscaldamento di edifici. L’Islanda è sempre stato un Paese all’avanguardia nello sfruttamento geotermico, tuttavia ci sono altri stati che stanno sviluppando sistemi di sfruttamento del calore terrestre. L’Islanda oggi riesce a produrre circa 500 MW l’anno, la Germania 100MW.  L’Italia ha grosse potenzialità: un team di scienziati europei ha rinvenuto a Travale, in provincia di Grosseto, un importante giacimento di energia geotermica che sfruttato potrebbe dare l’equivalente di 1000 impianti eolici.  Questo è uno dei progetti di cui si sta discutendo alla Conferenza I-GET (Integrated Geophysical Exploration Technologies), una Conferenza europea che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo di apparecchiature tecnologiche utili allo sfruttamento termico del suolo. In proposito è in atto una sorta di mappatura dei giacimenti esistenti, per valutare la loro capacità produttiva ed evitare spreco di risorse. La Conferenza sta esaminando altri due depositi che si trovano rispettivamente in Germania e Polonia. Sebbene Stati come la Nuova Zelanda o l’Indonesia siano molto progrediti in questo settore, anch’essi hanno preso parte agli studi promossi dalla I-GET visti  i grossi contributi che potrebbe apportare al settore geotermico.

Fonte: Alternative Energy


Leggi Ancora

Lascia una risposta