Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Fiat, a luglio arriva la 500 versione cabrio

Postato da on lug 1st, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

500 CabrioBALOCCO (VERCELLI) – A due anni dalla nascita (anzi: rinascita) della Fiat 500, arriva la 500C. Cioè: cabriolet. La 500 con tutto il tetto in tela, che scorre all’indietro con un veloce movimento elettrico – i due pulsanti, apertura e chiusura, si trovano sopra lo specchietto retrovisore interno – e rimane ripiegata sullo sportello del bagagliaio. L’auto arriverà nelle concessionarie del Lingotto il prossimo 4 luglio, giorno per l’appunto del compleanno del modello, con un listino compreso tra 16.600 e 20.650 euro.

MOTORI E CAMBI – I motori sono gli stessi della berlina: un turbodiesel 1.3 Multijet da 75 cavalli, abbinato al cambio meccanico a 5 marce, e due alternative a benzina, 1.2 da 69 cavalli e 1.4 16V da 100 cavalli. Per queste ultime è possibile, a pagamento, sostituire la trasmissione manuale con quella robotizzata Dualogic (800 euro) e far installare il sistema Start&Stop (300 euro), che automaticamente spegne il motore ai semafori e lo riavvia alla pressione del piede sul pedale dell’acceleratore.

OCCHIO ALLE DIFFERENZE – A parte il tetto, la 500 C appare identica alla berlina: il Centro stile Fiat, che l’ha disegnata, ne ha conservato l’impostazione, pur riprogettandone e irrobustendone la scocca per ragioni di sicurezza. Nella vista frontale, si nota il parabrezza un po’ più lungo. Di profilo, spiccano con la capote ripiegata le arcate dei montanti fissi e le ruote in lega di disegno specifico: uno, da 16 pollici, ha le razze incrociate che ricordano i cerchioni a raggi degli anni Sessanta; l’altro, da 15 pollici, ha un design più fluido. Ma è nella vista posteriore, a cielo aperto, che la 500C si stacca dalla “sorella” chiusa: la divisione netta tra la parte superiore in tela e quella inferiore è rimarcata da una modanatura cromata (come sulle 500 storiche), che accentua visivamente la larghezza della carreggiata. Il lunotto, in cristallo e munito dello sbrinatore elettrico, ha la forma arrotondata. Altra importante caratteristica è il bagagliaio: la capacità di carico è quasi la stessa della berlina (182 litri: tre in meno) e lo sportello si apre dal basso verso l’alto. Inoltre, se la capote è ripiegata, prima di sbloccare lo sportello un dispositivo elettronico la fa salire automaticamente quanto basta per aprire completamente il baule.

TRE COLORI PER IL TETTO – La Fiat 500C viene proposta con tre tinte per la capote (avorio, rosso e nero), da abbinare a 11 colori per la carrozzeria (sei pastelli, tre metallizzati e due perlati). Due gli allestimenti: Lounge e Rock. Sul primo, la dotazione di serie comprende sette airbag, il controllo elettronico di stabilità, il Blue&Me, il climatizzatore automatico, i sensori di parcheggio e i cerchi in lega di 15 pollici. La Rock, ancora più raffinata, aggiunge i fari bixeno, gli interni in pelle Frau, l’impianto hi-fi Interscope Sound System e i cerchi in lega di 16 pollici.


Leggi Ancora

Lascia una risposta