Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Gentilini: il crocifisso sì, i sacerdoti stranieri no

Postato da on dic 10th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Treviso. In occasione dell’inaugurazione del crocifisso in ferro battuto dell’artista Claudio Rottin all’interno del giardino di palazzo Rinaldi, il vicesindaco della città, il leghista Giancarlo Gentilini, ha detto “NO” ai parroci non italiani. Non avendo una conoscenza adeguata della gente e della nostra tradizione, infatti, i sacerdoti stranieri “finirebbero per essere semplici funzionari ecclesiastici” senza riuscire a radicarsi fino in fondo nel territorio. E così, soddisfatto della cerimonia da lui stesso richiesta dopo la polemica nata con la sentenza di Strasburgo e realizzata frettolosamente prima di Natale, Gentilini si è dichiarato contento di “riaffermare così la nostra Cristianità”. Nessun rappresentante del clero, però, era presente all’evento.

Fonte  tribunatreviso.gelocal.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta