Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Giovedì 14 Luglio – ore 22,00 Villa Celimontana Festival – CIRCUS

Postato da on lug 8th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

A Villa Celimontana la Sicilia incontra il mondo jazzistico e teatrale. Giovedì 14 luglio il pianista, compositore e cantante Santi Scarcella presenterà il suo ultimo progetto artistico che vede affacciarsi alla propria cultura uno stile musicale molto coinvolgente, ricco di sonorità e interazioni tra folk e jazz, con originali contaminazioni tra musica e teatro.

CIURICIURIJAZZ – La Sicilia incontra il Mondo, già presente in diversi jazz festival italiani e europei, sta riscontrando ottimi consensi di critica e pubblico e verrà registrato per la prima volta in real time su supporto USB grazie a WELIVE. Alta qualità dei suoni, personalizzazione del concerto e prezzi contenuti sono infatti gli slogan della società milanese lanciatasi da pochi mesi sul  mercato che consentirà di catturare dal vivo i suoni e le emozioni della musica e consegnarli direttamente al pubblico in uscita a fine concerto.

Il percorso di Santi Scarcella trae spunto dai grandi musicisti che negli Stati Uniti hanno contribuito alla nascita e allo sviluppo di un fenomeno culturale legato alle radici siciliane: tra questi Nick La Rocca, Joe Lovano, Chick Corea, Frank Sinatra, Frank Gambale, Al di Meola. Sul palco, con lui, gli attori Ilaria Giorgino e Gianni Agrò e musicisti di livello internazionale quali il batterista e percussionista messicano Israel Varela, il contrabbassista Maurizio Rolli, il polistrumentista Gemino Calà e, special guest per l’occasione, il chitarrista kuwaitiano Kamal Musallam.

Un concerto-spettacolo, con una trama ben definita, che rivolge lo sguardo e orecchio anche al nostro passato, alle nostre storie, alle nostre tradizioni, non per effettuare una superficiale operazione di recupero folkloristico, ma per condividere e arricchire una sensibilità musicale che si apre al mondo. Il repertorio, oltre a proporre in chiave jazzistica alcuni classici della tradizione popolare, presenta brani inediti che rientrano, di buon titolo e per diversi motivi, nello spirito del progetto.

Ciuriciurijazz, che unisce artisticamente ben tre continenti, vuole dare vita a parole e suoni antichi e nuovi, che possano aiutarci da un lato a scoprire meglio noi stessi, con la nostra specifica cifra culturale, dall’altro ad accogliere gli altri e a condividerne il patrimonio di conoscenze ed esperienze, siano esse musicali o di altra natura.

Una serata indimenticabile, da non perdere, nella quale sarà offerta anche una speciale degustazione di dolci siciliani.

La trama
Sam è un giovane jazzista italo americano.  Sta per partire  per un’importante tournée mondiale, quando viene a conoscenza, grazie ai consigli ed alle curiose notizie del nonno (Santi) che i grandi musicisti del jazz, quali Nick La Rocca (l’ideatore dell’Original Dixieland Jazz band che fu la prima orchestra jazz nata in America), Giorgio Vitale, Joe Venuti, Frank Sinatra, e molti altri ancora in vita  erano e sono di origine italiana, per l’esattezza siciliana.
Incuriosito da ciò,  decide di riappropriarsi della propria identità culturale orchestrando  brani della vecchia  tradizione e  componendone nuovi. Crea così il suo “CIURICIURIJAZZ”. Fa da sfondo alla commedia musicale, la storia d’amore con Sara, giovane e bella ragazza americana, figlia di emigranti, che vorrebbe partire in tournèe con Sam, ma la madre di lei  (Rita),  donna di altri tempi  impone loro il matrimonio.


Leggi Ancora

Lascia una risposta