Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Grecia: Papanderou in ginocchio

Postato da on giu 17th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

La crisi greca continua a dispiegare i suoi effetti in modo spietato, le pagine di cronaca raccontano di alcune delle manifestazioni più imponenti di tutta la storia del paese. Il malcontento popolare è al massimo, le misure di austerità imposte alla popolazione insopportabili, ma i rappresentanti istituzionali, come al solito, agiscono per calcoli politici piuttosto che per il bene del Paese. E’ intervenuta l’intera Europa e il Fondo Monetario Internazionale, per chiedere a Samaras, esponente politico del più grande partito di opposizione, di entrare a far parte di un governo di unità nazionale. L’accordo sembrava fatto, Samaras però prima di accettare aveva posto all’attuale primo ministro Papanderou una serie di condizioni: 1° le dimissioni dell’attuale presidente, 2° una modifica al memorandum, imposto in occasione del prestito del maggio scorso per 110 miliardi di euro, 3° elezioni anticipate. Nonostante le prime voci del pomeriggio annunciassero le prossime dimissioni del presidente, in tarda serata arriva la  notizia, Papandreou cede al ricatto e decide di non accettare le condizioni, così niente governo di unità nazionale. Il presidente annuncia la costituzione di un rimpasto, tutto qui. Le ragioni, spiega la giornalista di Peacereporter che ha seguito la vicenda, non possono certo essere rintracciate in motivazioni di carattere ideologico, visto che le modifiche richieste al memorandum non si discostavano quasi di nulla dal suo attuale assetto. Papanderou sfugge alle elezioni anticipate,  l’opposizione saggiamente evita di essere complice di misure impopolari, ma evidentemente necessarie, ma si tratta solo di rimandare a domani, mentre la popolazione continua a vivere un disagio  insopportabile.

Fonte: Peacereporter


Leggi Ancora

Lascia una risposta