Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Gruppi di acquisto Gas: come coniugare qualità, risparmio e rispetto dell’ambiente e

Postato da on lug 20th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Soggetti associativi senza scopo di lucro costituiti al fine di svolgere attività di acquisto collettivo di beni e distribuzione dei medesimi, senza applicazione di alcun ricarico, esclusivamente agli aderenti, con finalità etiche, di solidarietà sociale e di sostenibilità ambientale, in diretta attuazione degli scopi istituzionali e con esclusione di attività di somministrazione e di vendita”.

Questa la definizione data dalla legge finanziaria del 2008 ai Gas. In termini più semplici, persone che si riuniscono in gruppo al fine di poter effettuare acquisti all’ingrosso direttamente presso i produttori, che vengono selezionati anche in relazione all’etica con cui conducono l’attività produttiva: rispetto per l’ambiente ed equa retribuzione dei dipendenti sono tra i requisiti essenziali.

Tra gli acquisti dei gas, frutta e verdura fresca, olio, vino e più in generale gli alimentari, ma non solo, spesso si comprano anche prodotti per la casa.

L’acquisto collettivo di grosse quantità di merce e il rapporto diretto con il produttore garantiscono risparmio notevole e certezza circa la provenienza dei prodotti e la qualità; a sua volta l’impegno etico di rispetto nei confronti dell’ambiente e dei lavoratori che il produttore pone alla base del lavoro aziendale, è garanzia di tutela di salvaguardia per il mondo naturale e tutela dei diritti dell’uomo. In tempi di crisi economica e di problemi ambientali…mica male.


Leggi Ancora

Lascia una risposta