Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

III° Giornata informativa sulla Salute

Postato da on feb 16th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Curare i tumori più gravi, attraverso l’utilizzo di Medicine non convenzionali: si può davvero? Al quesito si tenterà di dare risposta alla III° edizione della Giornata informativa sulla Salute, patrocinata dal Comune di Roma e organizzata da L’Altro Noi onlus, che si terrà sabato 19 febbraio alle 10.00 presso la sala di S. Benedetto G. Labre, in via D. Menichella 125 di Torraccia, a Roma. Nel corso del dibattito si discuterà sul consumo di medicinali ‘alternativi’ a quelli che si utilizzano negli Ospedali e negli ambulatori del Servizio Sanitario Nazionale. Accanto alle Medicine non convenzionali esiste anche un elenco sterminato di pratiche limitate alla sola terapia; uno dei testi più recenti sull’argomento ne elenca 175. Di queste le più note sono l’Osteopatia, la Pranoterapia, la Chiropratica, la Fitoterapia, le più svariate forme di massaggio, la Musicoterapica e la Terapia cellulare. Si tenterà dunque di comprendere perchè l’utilizzo delle ‘Medicine non convenzionali’ è in forte crescita e di come, lentamente, stiano riscuotendo tra i pazienti una fiducia maggiore a discapito delle medicine brevettate; i numeri parlano chiaro: in Italia sono 10 milioni le persone che ne fanno uso e oltre 3000 i medici che le somministrano con regolarità.Relatore della Giornata informativa è Marco Sarandrea, esperto fitopreparatore, conosciuto in tutta Italia per i suoi studi approfonditi in materia erboristica ed autore di numerose pubblicazioni su riviste specializzate internazionali. “E’ fondamentale sapere – spiega Sarandrea – che soltanto i medici devono somministrare i medicinali non convenzionali. Se poi ci si avvale della consulenza di specialisti del settore le possibilità di guarigione, anche nel caso di malattie gravi, aumentano notevolmente”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta