Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il Brasile presenta un film sul leader Lula Da Silva

Postato da on ott 20th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Luiz Inacio Lula Da Silva

Luiz Inacio Lula Da Silva

Il primo gennaio verrà trasmesso nelle sale cinematografiche brasiliane un film su Luis Inacio Lula Da Silva, politico e sindacalista brasiliano, definito dal Presidente Barak Obama, come l’uomo politico più famoso del mondo. Per dare ampia diffusione al film il governo brasiliano sta prendendo diverse misure economiche. Prima di tutto si è pensato di rendere il costo del biglietto molto basso, per permettere a tutta la polpolazione di comprarlo. Inoltre è stato pensato di costruire degli schermi itineranti per premettere al film di giungere anche nelle aree più povere e isolate, sprovviste di  sale cinematografiche. Verrà proiettato anche all’Università, e si sta già studiando il modo di trasformare il film in una mini serie televisiva. Il Film è appoggiato anche dai sindacati che si stanno adoperando per dargli larga diffusione. Infatti gran parte della pellicola è dedicata all’attività sindacalista di Lula, periodo di formazione alla sua successiva carriera politica. Fondò il Partito dei lavoratori, arrivò alla Presidenza della Repubblica, dopo essersi proposto per quattro volte, senza intraprendere comizi. Era un uomo di umili orgini , proveniva dal Nord est, giunse a San Paolo con un carro di buoi. Rimase nella città vivendo con la vendita di gelati per strada, non ha conseguito un titolo di studio elevato. Lula è interpretato da Rui Ricardo Dias, mentre la madre è rappresentata da  Gloria Pires. La sceneggiatura è scritta da Denise Paraná, una sindacalista con cui il leader lavorò spalla a spalla.  A prescinedere dal successo che riscuoterà, è certo che darà ancora più notorietà al leader. Una notorietà che si potrebbe rivelare funzionale alle elezioni presidenziali che si terranno nel 2014, alle quali potrebbe presentare nuovamente la sua candidatura, già che ha dichiarato di non voler abbandonare la scena politica.

Fonte elpais.com


Leggi Ancora

Lascia una risposta