Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il Canada solo nella lotta al surriscaldamento globale

Postato da on mag 10th, 2012 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Fu la British Columbia 5 anni fa a promuovere insieme ad altre province canadesi una nuova politica energetica volta all’abbattimento delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Le cinque province agivano nella convinzione che la loro linea sarebbe stata adottata anche dal governo degli Stati Uniti. La costituzione del Western Climate Initiative gli diede ragione, all’organismo aderirono infatti, sette Stati federali americani e quattro province canadesi. Ma mentre la British Columbia ancora oggi porta avanti la sua battaglia, le politiche federali statunitensi hanno subito una battuta d’arresto. Il Western Climate Initiative ha iniziato a vacillare, e sei dei sette Stati statunitensi si sono ritirati. Il prossimo anno si terranno le elezioni in British Columbia e il Partito Liberale, promotore delle leggi sul clima, comincia a rivalutare l’opportunità del suo operato. Le loro politiche ambientali vertono principalmente sull’introduzione di una tassa sulle emissioni di anidride carbonica, entrata in vigore nel 2008. La tassa, incrementata ogni anno, incide oggi per il 6% sul prezzo finale dei carburanti. L’imposta, spiegano i rappresentanti politici canadesi non è eccessivamente elevata, ma insieme ad altri tributi federali e provinciali sulla benzina ha contribuito a ridurre del 3% l’utilizzo dei combustibili fossili. Tuttavia ora si pone un problema che i legislatori canadesi sono costretti a tenere in considerazione, i settori economici hanno denunciato un forte malcontento, l’inasprimento della pressione fiscale svantaggia la competitività delle industrie interne. Lo stesso Partito Liberale ha ammesso che se le misure ambientali non saranno adottate anche in altri Stati sarà difficile che il Canada possa sostenere le norme introdotte in questi anni.

Fonte: NationalGeographic.com


Leggi Ancora

Lascia una risposta