Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Meccanica quantistica, radionica, cancro

Postato da on Giu 10th, 2015 e file sotto Primo Piano, Ricerca Scientifica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

radionica-quanticaGiuseppe Genovesi, qualche anno fa è stato preso di mira da “striscia la notizia”,definirono Il professor Genovesi e alcuni tecnici radionici dei cialtroni. Io credo che non sia così, spesso le ragioni di pochi distruggono le moltitudini per evitare di perdere il potere acquisito. Il cancro è stato sconfitto dalla medicina ufficiale? No! Il cancro potrà essere sconfitto dalla medicina ufficiale? No! Perchè? Perchè il cancro evolve e non è una malattia, ma un cocktails di malattie e solo ragionamenti creativi al di fuori del contesto generale possono sconfiggere il cancro. Forse un approccio multidisciplinare potrà trovare una probabile soluzione ad un problema pandemico come il cancro. Solo un team di scienziati interdisciplinari potranno trovare una soluzione innovativa, fuori dal contesto attuale a tale pandemia. Scienziati si, ma oltre le cognizioni della medicina tradizionale. Il cancro è una sfida dolorosa alle nostre attuali convinzioni e alle poltrone attaccate ai baroni della medicina. Il cancro uccide le nostre attuali convinzioni,infatti le cellule tumorali sono immortali…! Continua il viaggio nel mondo di chi è stato affossato dall’ufficialità con i “grandi giornalisti di striscia la notizia” e la loro grande competenza della scienza, grazie alle conoscenze eccezionali di tali “grandi giornalisti“. Con due interviste hanno disintegrato persone in buona fede. Eistein disse:”Noi vediamo, sentiamo, parliamo, ma non sappiamo quale energia ci fa vedere, sentire, parlare e pensare. E quel che è peggio, non ce ne importa nulla. Eppure noi siamo quell’energia. Questa è l’apoteosi dell’ignoranza umana.” e ancora:”Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare.” Gente martoriata dall’ignoranza ha subito (subisce) continue violenze, quando la medicina ufficiale non poteva (non può) più nulla, ma ogni ciclo chemioterapico produce utili incedibili (un ciclo di trattamento oltre 100.000 $). Ricordo mio zio con un tumore al cervello, violentato con continue operazioni chirurgiche e cicli chemioterapici da galera. Ricordo il chirurgo quando in privato mi disse:”non possiamo fare nulla, suo zio è già morto!”. Ma continuarono a violentarlo, ad ucciderlo ogni giorno di più. Ricordo mia madre quando operata allo stomaco non era in grado di fare cicli chemioterapici, proposi la cura Di Bella, rischiai da parte di tutti, familiari compresi, il linciaggio. I media creano un percorso ben preciso e bombardano i malcapitati con miliardi di notizie, convincendoli che “questo è il loro mondo, quella è la loro vita, la loro dimensione”. Una volta accettate tale convinzioni, per difenderle si è disposti ad uccidere, a morire, a soffrire, a soccombere. E’ questo quello che succede oggi! Torniamo al nostro viaggio, cos’è la radionica?”La radionica è una straordinaria tecnica di riequilibrio energetico che nasce agli inizi del ‘900 e conta oggi operatori in tutto il mondo. Il grande pioniere inglese George de la Warr la definiva   “La scienza che studia l’azione della mente sulla materia e l’unione di tutte le cose”.  Una delle sue particolarità è infatti la possibilità di operare a distanza. Mediante la facoltà radiestesica e con strumenti specifici, l’operatore radionico può analizzare e intervenire su qualunque sistema, vivente o non vivente, che si trovi vicino a lui come dall’altra parte del mondo.  Sebbene ciò possa sembrare assurdo, le nuove scoperte della Fisica confermano che a certi livelli non esiste separazione e siamo un’unica cosa, come sostenuto dall’antico Sapere. Questo la radionica lo dimostra quotidianamente a migliaia di persone nel mondo, che la utilizzano per mandare o ricevere un trattamento.
Per svolgere la sua azione, la radionica si serve di pendoli, grafici, simboli, forme, strumenti di molti tipi. Sebbene utilizzi in alcuni casi strumenti di tipo elettronico non ha niente a che vedere con questa scienza: opera infatti esclusivamente a quei livelli pre-fisici che sottendono la materia.
I campi d’azione della radionica sono molteplici. In realtà non esiste settore su cui non si possa intervenire positivamente con questa tecnica davvero speciale, preziosa per la salute e il futuro dell’uomo e di tutto il pianeta.(fonte:http://www.radionica.it/). La fisica quantistica continua a rivoluzionare il nostro universo, ad annientare alcune certezze di alcuni baroni ormai putrefatti, i quali grazie alla politica amica resistono sulle loro putride sedie sporche di sangue e avvolte in cadaveri che gridano vendetta. Il cancro lo sconfiggerà chi seguirà il detto di Einstein: “Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare”.  Il  Porfessor Luigi Di Bella affermò.“la mia terapia è l’unico mezzo che oggi consenta il trattamento medico del cancro.”L’unico? “Sì: perché non ha tossicità; perché applicato tempestivamente porta alla guarigione; perché non c’è argomento scientifico serio che oggi possa affermare il contrario”(Intervista a Panorama, 21/09/2000, M. Tortorella). Dopo 15 anni nulla è cambiato.
 Buona fortuna a tutti noi.


Leggi Ancora

Lascia una risposta