Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il Nettuno perde col Grosseto tra le polemiche

Postato da on giu 24th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Un derby del Tirreno che non tradisce le attese, vissuto ad altissima tensione e tra le polemiche. Il Nettuno recrimina per due chiamate arbitrali non favorevoli nei momenti chiave del match e incassa una sconfitta che dovrà essere prontamente riscattata domani. Bagialemani sorprende tutti e lancia Mazzanti dall’inizio che si accomoda in terza. Rosario torna in prima e Imperiali interbase. La novità si vede in seconda con Mercuri che sostituisce Caradonna e con Grimaudo che sostituisce Sanna, ancora non recuperato, come dh.

Al primo inning passa in vantaggio il Grosseto. Vaglio arriva in prima grazie ad un errore di Mercuri, ma viene eliminato dalla difesa sulla battuta di Bischeri che arriva salvo in prima. Il prima base maremmano corre fino in terza sul doppio di Maza, mentre il singolo di Daniel Bittar libera le basi per il 2-0 Grosseto.

Al terzo la rimonta nettunese viene fermata dall’arbitro De Notta. Sparagna viene passato in base e corre a casa grazie ai singoli di Mercuri e Ambrosino. Proprio sulla battuta di quest’ultimo si accendono le polemiche nettunesi con il doppio gioco su Mercuri e Ambrosino, con il primo toccato da Maza mentre il secondo tocca il cuscino prima di essere eliminato, ma non secondo l’arbitro.

Al quarto l’arbitro Fabrin pareggia i conti degli errori arbitrali. Carvajal apre con un doppio. Una grande presa di Olmo Rosario (tra i migliori stasera) elimina Mazzanti. Il prima base nettunese assiste verso Imperiali per l’out a Carvajal, che invece tocca nettamente il cuscino prima dell’interbase nettunese.

Al sesto inning il Nettuno non sfrutta una buona occasione per pareggiare. Ambrosino viene passato in base da Granado che viene sostituito da Vecchi al primo segno di stanchezza. Sul monte sale Marcos Carvajal che incassa il bunt di sacrificio di Alessandro Grimaudo. Ambrosino tenta di rubare la terza e la palla non trattenuta da Gasparri lo aiuta. Con due out e un uomo in terza si presenta nel box Rosario che però viene eliminato per la via 63.

Al settimo attacco il Nettuno riesce ad agguantare il pareggio grazie al solo homer di Giuseppe Mazzanti.

Il Grosseto allunga in maniera decisiva al settimo e si accendono di nuovo le polemiche. Carajal viene passato in base di Kris Wilson. Leo Mazzanti batte valido al centro e Carvajal esagera correndo fino in terza. Retrosi prova ad eliminarlo, ma lo colpisce alle spalle. Nello slancio Carvajal tocca il suggeritore di terza base che ne frena la corsa e agevola il suo ritorno in base. Secondo regolamento Carvajal sarebbe out, ma non secondo gli arbitri e questo accende le polemiche di Bagialemani che viene espulso. Il punto del 3-2 arriva sulla battuta di Sgnaolin che mette in difficoltà Retrosi e Mercuri, favorendo l’arrivo a casa di Carvajal. Gasparri effettua un bunt di sacrificio e viene eliminato in prima da una grande giocata difensiva di olmo Rosario. Dopo l’out al volo di De Donno, Alessandro Vaglio viene passato intenzionalmente in base da Wilson. I punti della vittoria vengono spinti a casa dal doppio di Bischeri che vale il 6-2.

Momenti di tensione all’ottavo con un acceso Marcos Carvajal che si becca con Juan Camilo (appena lasciato al piatto) e che viene placato da Gasparri e compagni. Si accende una lite anche sul cuscino di prima con De Notta che allontana Mastrantonio. Tornata la calma l’inning si chiude senza danni per il Grosseto. Nella parte bassa dell’ottavo  Gutierrez rileva Wilson e incassa il triplo di Carvajal, ma è bravo a chiudere l’inning senza punti subiti. L’ultima occasione di rimonta del Nettuno arriva al nono, ma il doppio di Rosario non trova seguito.

Stasera alle 21, playball di gara2, per il nettuno ci sarà José Escalona sul monte che fronteggerò Cooper. Difficile vedere Camilo all’esterno, più facile che Bagialemani lo schiererà come dh.

 


Leggi Ancora

Lascia una risposta