Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il Nettuno vince la serie e allontana il Grosseto dalla zona playoff

Postato da on giu 27th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

26 Giugno 2011 – Il Nettuno regola il Grosseto anche in gara3 e si aggiudica una serie fondamentale per la lotta ai playoff. Con questo successo la Danesi taglia quasi definitivamente fuori il Grosseto nella lotta per la post season e resta ad un partita dal Rimini e a due dal Parma che hanno completato gli sweep contro le ultime della classe rispettivamente contro Novara e Godo.

Una vittoria che porta di nuovo la firma di Massimiliano Masin, schierato sul monte al posto di uno stanco Richetti, e l’esordio in Ibl del giovane lanciatore Milvio Andreozzi che ha chiuso egregiamente una gara conclusa con la vittoria per manifesta a favore dei nettunesi.

Ancora un volta il Nettuno ha mostrato notevoli progressi nel box di battuta con bene 12 valide messa segno. Brillano ancora una volta Vinicio Sparagna (altro 3 su 4 con 2 rbi), Olmo Rosario (3 su 3) e Renato Imperiali (2 su 4 e 2 punti battuti a casa).

Un successo che arriva anche senza il contributo di un giocatore del calibro di Kelly Ramos, sostituito splendidamente dietro al piatto da Vinicio Sparagna che ha lasciato spazio all’esterno al giovanissimo Giuseppe Sellaroli.

Dopo un inning rimasto con il tabellone invariato, la partita si sblocca al secondo attacco. Inizia la partita orribile della difesa maremmana con il primo dei sette errori della serata con Sgnaolin che sbaglia al momento del lancio in prima e permette a Camilo di arrivare salvo in diamante. L’esterno dominicano sblocca il punteggio grazie al singolo di Renato Imperiali e all’errore di Leonardo De Donno. Il 2-0 porta la firma di Vinicio Sparagna che inaugura la sua grande serata con un singolo.

Il Grosseto pareggia subito i conti nella parte bassa del secondo inning grazie ad un doppio di De Donno che spinge a casa Bischeri (in base con quattro ball) e Sgnaolin (in basi con un singolo), entrambi giunti in zona punto grazie ad un Balk di Masin.

Per Riccardo De Santis e compagni, però, non è serata e la prova arriva al terzo inning dove il Nettuno accelera in maniera decisiva. Un big inning da 6 punti che di fatto porta la Danesi alla vittoria. Il primo a toccare il saccheto di prima è Mirco Caradonna grazie ad un errore di Maza e viene spinto a casa dai singoli di Ennio Retrosi e Olmo Rosario. Dopo l’out di Mazzanti le basi vengono caricate dalla base intenzionale concessa a Camilo per forzare il doppio gioco. Un altro errore di Maza sulla battuta di Imperiali vale il 5-2 firmato Rosario e Retrosi. La mazza infuocata di Sparagna non perdona De Santis e spara un doppio al centro che fa segnare Camilo e Imperiali (complice un errore di Gasparri). L’8-2  arriva con il sacrificio di Sellaroli.

La quarta ripresa si apre con il colpito a Retrosi che corre fino in terza sul singolo di Olmo Rosario. Il prima base nettunese ruba la seconda e le basi vengono caricate con i quattro ball concessi a Mazzanti. I primi due punti della ripresa portano la firma di Juan Camilo che spinge a casa Retrosi e Rosario con un singolo. Su questa azione Vecchi decide che per De Santis può bastare così e manda sul monte il nettunese Yuri Morellini. Il giovane pitcher grossetano incassa subito il doppio di Renato Imperiali che fissa il punteggio sull’11-2.

Al quarto attacco del Grosseto c’è spazio anche per Alessandro Grimaudo che prende il posto all’esterno di Giuseppe Sellaroli, mentre Masin chiude agevolmente la ripresa. Il punto del definitivo 12-2 arriva al quinto inning con il singolo al centro di Mazzanti che spinge a casa Caradonna (in base per ball). Vecchi decide di far chiudere il match a Oberto che fa battere per due volte in doppio gioco i nettunesi. Bagialemani concede spazio anche a Mercuri (ph per Caradonna) che lo ripaga con un singolo in una apparizione nel box. L’ultima ripresa viene affidata a Milvio Andreozzi che chiude la ripresa con un K e due eliminazioni al volo intervallate dal singolo di De Donno e dalla base concessa a Maza.


Leggi Ancora

Lascia una risposta