Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Il sindaco di Parigi opta per un ritorno all’acqua pubblica

Postato da on nov 27th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Parigi. L’acqua torna a essere pubblica grazie all’intervento del sindaco socialista Bertrand Delanoe, che in campagna elettorale aveva promesso ai francesi di restituire loro un bene che gli era stato sottratto. La privatizzazione dell’acqua era avvenuta nel 1984, quando Jaqcues Chirac consegnò la gestione del servizio idrico a Suez e Veolia. Le due multinazionali, leader mondiali del business dell’acqua, opereranno fino al 31 dicembre 2011 per quel che concerne la produzione. Il ritorno alla gestione municipalizzata non comporterà nessun licenziamento, infatti, attraverso l’ultima delibera nell’Hotel de Ville si sono stabilite le modalità del trasferimento del personale dal privato al pubblico: il nuovo ente municipale Eau de Paris (Acqua di Parigi) assorbirà i vecchi dipendenti. Si calcola comunque che Suez e Veolia registreranno perdite fino a 200 milioni di euro. In compenso il Comune parigino guadagnerà circa 30 milioni di euro all’anno, che saranno utilizzati per risanare le infrastrutture idriche, logore a causa della cattiva manutenzione. Si verificherà inoltre un blocco dei prezzi dell’acqua per 5 anni, si organizzeranno campagne informative per i cittadini, e le famiglie a basso reddito potranno usufruire di uno sconto del 50% sulle bollette.


Leggi Ancora

Lascia una risposta