Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Infedeltà e malattie

Postato da on feb 8th, 2015 e file sotto Cultura, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Alcuni studi statistici descrivono il fenomeno della infedeltà coniugale  sessuale, con stime crescenti, i dati mostrano che, sebbene il 90% delle coppie sposate disapprovano relazioni extraconiugali, il 18% delle mogli e il 27% dei mariti ha sperimentato il sesso extraconiugale.

Infedeltà e malattiaUlteriori dati statistici mostrano come l’infedeltà coniugale femminile sia in crescita esponenziale. Altri dati statistici rendono allarmante il fenomeno dell’infedeltà coniugale, considerando il fenomeno della prostituzione, anch’esso in aumento. Oltre 100.000 prostitute in strada per una clientela di oltre 10.000.000 di persone. Altro dato allarmante è il fenomeno della pedofilia. Le prostitute minorenni sono il aumento e rapresentano il 35% del fenomeno, con una clientela di oltre 4.000.000.

Purtroppo il fenomeno della pedofilia è in aumento e coinvolge persone di tutte le fasce di età e condizione sociale. Oltre ai casi eclatanti che hanno ravvivato il cinismo dei media tradizionali, esiste la pedofilia signorile dei burocrati, presenti nelle alte sfere del potere mondiale ed europeo. Vorrei dire questo: “le guerre e le sofferenze possono far gioire persone deviate psicologicamente e vivono soltanto per causare dolore e sofferenza”. Sarebbe interessante condurre studi sui “grandi uomini” e capire veramente quale fosse il fine ultimo! Ma questa è un’altra storia.

Ritornando all’infedeltà coniugale, ulteriori fonti di studio sostengono che, circa il 55% dei mariti e il 45% delle mogli ad un certo punto nel loro matrimonio, ha avuto almeno un relazione extraconiugale. Cosa fare se si dubita del proprio partner? Non ammalarsi e non isolarsi, capire prima di tutto le cause di un comportamento diverso e poco chiaro.

Rivolgersi ad un’agenzia investigativa privata e avere le prove di un’eventuale tradimento. Spesso si scopre invece che il partner ha problemi di lavoro, è depresso, oppure ha problemi intimi e si vergogna. Purtroppo veniamo bombardati dai media con tanti consigli e atteggiamenti aggressivi, infatti questa gente si nutre e vive del dolore altrui. Dopo avere le prove, con serenità affrontare il partner e capire cosa lo ha spinto ad una relazione extraconiugale. Nessuno di noi è un santo. Spesso si ritrova un equilibrio differente, a volte si scopre una parte dolorosa del proprio partner che  ci aveva tenuta nascosta. In alcuni casi invece si scopre di avere davanti una persona diversa, da allontanare.


Leggi Ancora

Lascia una risposta