Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Iran, confermato Ahmadinejad Mercoledì il giuramento

Postato da on ago 3rd, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Mahmoud Ahmadinejad

Mahmoud Ahmadinejad

TEHERAN – La guida suprema della rivoluzione iraniana Ali Khamenei ha confermato la rielezione del presidente Mahmud Ahmadinejad. Lo rende noto la televisione di stato secondo cui “si è tenuta la cerimonia ufficiale” di investitura in cui Khamenei ha approvato la presidenza di Ahmadinejad. “Gli iraniani hanno scelto la lotta contro l’arroganza mondiale e la povertà e a favore della giustizia” ha detto Khamenei.

Alla cerimonia erano assenti l’ayatollah Akbar Hashemi Rafsanjani, ex presidente della Repubblica e presidente dell’Assemblea degli esperti e i leader del’opposizione Mir Hossein Moussavi e Mehdi Karroubi.

L’annuncio arriva dopo le violente repressioni delle manifestazioni di protesta contro i risultati delle presidenziali del 12 giugno scorso, con 30 morti e centinaia di arresti. L’ex presidente riformista Mohammad Khatami ha definito “incostituzionale” il processo iniziato contro gli oppositori al regime iraniano arrestati nel corso delle manifestazioni di protesta: “E’ contrario alla costituzione, alla legge e ai diritti dei cittadini”.

E anche il leader dell’opposizione iraniana Mir Hossein Mousavi ha denunciato il processo in corso affermando che le “confessioni” di un centinaio di manifestanti e riformatori iraniani “sono state ottenute con torture medievali”.

Ma anche il fronte vicino ad Ahmadinejad si mobilita. Alcuni deputati hanno denunciato Moussavi per le sue “azioni estremiste”. “La denuncia è stata depositata alcune settimane fa per azioni estremiste del candidato sconfitto del movimento dei riformatori mousavi. Attendiamo che il tribunale esamini il caso”, ha dichiarato Rahbar, membro della commissione giudiziaria del parlamento.

In questo clima incandescente l’opposizione ha già annunciato che boicotterà la cerimonia di investitura del nuovo presidente che si terrà mercoledì. Molti gli appelli, come le notizie nei giorni della protesta, che viaggiano sui blog.

fonte Repubblica.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta