Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Italia, missione compiuta

Postato da on giu 24th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

FBL-SWEDEN-EURO U21-BEL-ITAHELSINGBORG – Per la prima volta da quando allena la Nazionale Under 21, Pierluigi Casiraghi accede con la sua squadra alle semifinali di un Europeo Under 21. Qualificazione meritata quella degli azzurrini che chiudono il girone A a punteggio pieno, grazie al pari contro la Serbia e ai successi contro Svezia e Bielorussia. Venerdì ci attende la Germania, ad Helsinborg.

ITALIA SPRECONA – Una vittoria meritata quella di stasera contro la Bielorussia. Ma sono stati tre punti sofferti, soprattutto a causa delle tante, troppe, occasioni mancate dagli azzurri. Senza Balotelli squalificato, Casiraghi schiera Abate a destra nel suo 4-3-3; l’esterno gioca bene i primi 45′, duettando spesso con Motta. Molte chance sprecate, dicevamo. Una delle più clamorose avviene alla mezz’ora: corner, colpo di testa di Criscito e salvataggio sulla linea di Afanasiev. con la spalla. Poi il portiere Chesnovski si oppone ad Abate. Al 42′ è ancora Criscito a deviare di testa, ma invece di colpire deciso, il genoano cerca di piazzare la palla, sprecando tutto.

LAMPI A FINE PRIMO TEMPO – I primi 45′ sembrano andare in archivio sullo 0-0, ma nel finale succede di tutto. Allo scadere, prima vera azione in fase di attacco della Bielorussia. A destra avanza Shitov, perfetto cross in area e deviazione di Kislyak, imparabile per Consigli. Una doccia fredda per l’Italia che però reagisce immediatamente. E al 47′, grazie ad un netto fallo di mano in area di Afanasiev, l’arbitro ci assegna un penalty. Dal dischetto va Acquafresca che non sbaglia.

4-4-2 VINCENTE – La ripresa inizia con altre occasioni gettate al vento dall’Italia. Al 4′ Acquafresca, solo in area, calcia sul fondo; mentre al 12′ Bocchetti prende la traversa, di testa. Qualcosa però si è inceppato nella manovra azzurra, Abate non dà più quella spinta a destra che sarebbe necessaria. Casiraghi allora lo cambia con Candreva, passando dal 4-3-3 al 4-4-2. La mossa è vincente. Al 20′ lo stesso Candreva serve in verticale Giovinco, solo in area davanti al portiere. Il tiro a botta sicura dello juventino viene però salvato da Chesnovski. Il gol è nell’aria e arriva puntuale al 30′. Azione corale azzurra, Giovinco smarca Candreva davanti al portiere, assist per Acquafresca che insacca a porta vuota.

ORA LA GERMANIA – Dopo il 2-1 italiano, il match scivola senza più pensieri verso la fine. La Nazionale Under 21 è prima nel gruppo A, davanti alla Svezia. Questo le permetterà di restare ad Helsinborg e affrontare la seconda classificata del gruppo B. Si tratta della Germania, un nome nuovo a livello di Under 21. Ma quando una semifinale si chiama Italia-Germania, il fascino è assoluto. E il risultato tutt’altro che scontato

BIELORUSSIA-ITALIA 1-2 (1-1)

Reti: nel pt, 45′ Kislyak, 48′ Acquafresca (su rigore); nel st, 30′ Acquafresca.

Bielorussia (4-5-1): Chesnovski 6.5; Bordachov 6, Osipovich 5, Verkhovtsov 5,5, Shitov 6; Kovel 5,5, Sivakov 5, Krivets 6, Kislyak 6 (dal 38′ st Volodko sv), Afanasiev 5 (dal 23′ st Gigevich 5,5), Komarovski 5 (dal 36′ st Yurchenko sv). (12 Gomelko, 22 Kovalevski, 3 Martynovich, 16 Veretilo, 19 Yanushkevich, 6 Balanovich, 13 Sachivko, 14 Putilo, 23 Chukhlei). All.: Kurnenin 5,5

Italia (4-3-3): Consigli 6; Motta 6, Andreolli 6,5, Bocchetti 6, Criscito 7; Marchisio 6, Cigarini 6 (dal 39′ st Morosini sv), De Ceglie sv (dal 14′ pt Dessena 6); Abate 6 (dal 17′ st Candreva 7), Acquafresca 7, Giovinco 6. (12 Sirigu, 22 Seculin, 6 Marzoratti, 13 Ranocchia, 14 F. Pisano, 17 Poli, 18 Cerci, 19 Paloschi). All.: Casiraghi 6,6

Arbitro: Circhetta (Svizzera) 6,5

Note: angoli: 10 a 2 per l’Italia. Recupero: 2′ e 4′. Ammoniti: Komarovski, Afanasiev, Marchisio, Bocchetti, Kislyak per gioco scorretto, Sivakov per proteste. Spettatori: 3.000 circa


Leggi Ancora

Lascia una risposta