Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

It’s “Times” to Pay

Postato da on gen 22nd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

newspaperNiente più notizie gratis on – line. Risponde così alla crisi della carta stampata il New York Times.
Il calo delle vendite del cartaceo registrato negli ultimi anni, in stretta relazione con l’avvento dei sistemi di informazione sul web, spinge il quotidiano americano ad annunciare una nuova strategia che prevede l’accesso agli articoli pubblicati su internet soltanto dietro pagamento, continuando, comunque, a garantire la fruizione gratuita di un numero minimo di notizie.
Un’operazione che, già tentata nel 2005 ma presto abbandonata per lo scarso ritorno economico, torna, invece, oggi ad essere necessaria per rispondere all’esigenza di accrescere le entrate. Infatti la scelta di fondare i guadagni soltanto sugli introiti derivanti dalla pubblicità  sembra non aver dato i risultati sperati. Il provvedimento sarà adottato a partire dal 2011.
La stessa strada, dicono gli addetti ai lavori, potrebbe essere percorsa anche dagli editori italiani.

Fonti: Il Sole 24 Ore


Leggi Ancora

Lascia una risposta