Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Keppler 22B a 60 anni luce dalla Terra potrebbe essere abitabile

Postato da on dic 6th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

La Direttrice del Progetto Kepler della Nasa Natalie Batalha, ha recentemente scoperto insieme al suo team di ricerca un pianeta chiamato Keppler 22 b, nella costellazione del Cigno, distante 600 anni luce dalla terra. Keppler 22 b ha attirato tanta attenzione per la sua posizione rispetto alla stella del sistema solare in cui è situato. Keppler si trova in una posizione perfetta per lo sviluppo della vita.

Il Pianeta potrebbe infatti avere sulla sua superficie acqua allo stato liquido e qualora abbia un’atmosfera una temperatura di 22 ° C. Il telescopio Kepler sta attualmente studiando 150.000 pianeti nella via lattea. Per accertarsi dell’effettiva presenza e distanza di un eventuale pianeta orbitante gli scienziati si concentrano sulla diminuzione della luminescenza della stella, se queste oscillazioni avvengono ad intervalli regolari,  per almeno tre volte l’affievolimento viene ritenuto una prova valida della presenza di un pianeta. Per quanto riguarda Keppler 22b sono state già effettuate le dovute verifiche ed è stata anche studiata la sua dimensione circa 2,4 volte il raggio terrestre. Lo step successivo sarà capire quale è la sua composizione, se rocciosa, gassosa, o liquida; purtroppo il sistema solare non offre esempi al riguardo e pertanto gli scienziati dovranno continuare a servirsi del telescopio Nasa Keppler.

Science Daily


Leggi Ancora

Lascia una risposta