Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

L’amore è un potente antidolorifico

Postato da on ott 14th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Improvvisamente svegliarsi presto al mattino non è più un peso; anzi, sorridenti, si va incontro alle sfide di una nuova giornata di fatica e lavoro. Ci si sente forti, energici, pieni di vitalità come mai prima, e perfino il solito fastidio causato da quegli odiosi acciacchi sembra improvvisamente sparito. E’ quello che succede quando ci si innamora; tutto ad un tratto le giornate assumono un altro sapore, e per un po’, soltanto un po’ purtroppo, si ha la sensazione di essere immuni al dolore; o meglio, semplicemente non lo si avverte più.
Adesso una ricerca dimostra scientificamente che è davvero così; l’innamoramento è in grado di ridurre il dolore, al pari della morfina.
I ricercatori della Stanford University hanno sottoposto un gruppo di uomini e donne a un singolare esperimento.
Dopo aver provocato in loro una lieve sensazione di dolore fisico, toccando il palmo delle mani con una sonda calda, hanno mostrato loro le foto dei partner, con i quali avevano da poco intrapreso una relazione; passioni appena sbocciate, quindi. Interrogate sull’entità del dolore percepito, queste persone hanno dichiarato di non aver provato particolari sensazioni dolorose.
Durante il test, i medici hanno monitorato l’attività cerebrale per mezzo di risonanza magnetica, e hanno effettivamente rilevato che si attivano le stesse aree che si innescano sotto assunzione di morfina, generalmente impiegata per le sue proprietà antidolorifiche.

Fonti: Guardian


Leggi Ancora

Lascia una risposta